lunedì 22 febbraio 2016

Girelle alle olive


Le ho viste fare da Sara Papa una sera su Alice e mi è venuta voglia di provarle, anche perché al momento il mio lievito madre è bello attivo. Eventualmente si possono fare anche con il lievito di birra usandone 10 grammi e riequilibrando le dosi di farina e acqua (467 g di farina e 233 g di acqua).
Io le ho fatte con quello che avevo in casa, tra parentesi quindi le mie modifiche!

400 g di farina macinato a pietra di tipo 1 (io 150 g di Petra 3, 150 g di manitoba e 100 g di OO)
100 g di lievito madre
200 g di acqua
70 g di burro
30 g di pecorino (io parmigiano)
Scorza di limone
Sale

Per il patè:
190 g di olive nere denocciolate (io 120 g)
60 g di olio evo (io 40 g)
origano


Usando la planetaria con il gancio far sciogliere il lievito madre nell’acqua, di seguito aggiungere la farina, il pecorino e la scorza di limone continuando a impastare. Per ultimi unire il burro e il sale e lasciar lavorare finché si ottiene un impasto omogeneo.
Finire di lavorare l’impasto a mano e metterlo a lievitare fino al raddoppio.
Stendere la pasta in un rettangolo usando il mattarello con delicatezza per non andare a “rovinare” la lievitazione. Stendere il paté di olive ottenuto passando gli ingredienti con il mixer ad immersione.
Arrotolare e tagliare a fette di circa 2 centimetri. Stendere le girelle ottenute su una teglia coperta con carta forno e lasciarle lievitare al massimo un’altra mezzoretta.
Infornare a 180° per una ventina di minuti.

Con questa dose vengono 17/18 girelle.

4 commenti:

  1. Sono sempre buonissime queste girelle!!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, da rifare assolutamente!! grazie!!

      Elimina
  2. fantastiche,ottimo aperitivo,grazie mi aggiungo ai tuoi lettori alla prossima

    RispondiElimina